I numeri del gioco d’azzardo online in Italia

Giocare d’azzardo sui moltissimi casino online è un’attività molto frequente in Italia, tanto che le richieste di autorizzazione per aprire nuovi siti che permettano il gioco d’azzardo sono sempre numerosissime. Le autorizzazioni sono fondamentali perché non tutti possono aprire e gestire casino online, visto che la normativa italiana prevede che il casino disponga di una serie di certificazioni atte a garantire la sicurezza del giocatore, sia tramite software completamente casuali, sia tramite siti che garantiscano la massima protezione della privacy del giocatore. Per questo motivo l’AAMS controlla l’apertura dei siti, chiudendo quelli che non garantiscono il rispetto della normativa vigente in fatto di gioco online.

I numeri del gioco online in Italia

Attualmente, il gioco d’azzardo, sia classico che online, contribuisce al PIL nazionale con una percentuale del 4%, risultando così la terza impresa della penisola.
La diffusione del gioco online, poi, con tutte le comodità, le facilitazioni, i bonus e le promozioni, ha portato ad un incremento della diffusione del numero dei giocatori tanto che, nell’ultimo anno, le spese sostenute dagli italiani per il gioco online sono aumentate del 13%. Alla fine del 2015, si sono superati gli 800 milioni di euro di spesa, tutta dedicata alle varie possibilità di gioco, sui diversi casino autorizzati dall’AAMS.
Il punto di forza del gioco online sono le slot machine (come ad esempio la book of ra), che grazie alla loro immediatezza e alle novità sempre incalzanti, hanno portato un incremento di gioco, nell’ultimo anno, del 41%. Questo anche grazie alla diffusione sempre maggiore di piattaforme che permettono di giocare anche sui propri dispositivi mobili.
L’aumento del gioco online è stato permesso soprattutto dalla maggiore diffusione di casino molto all’avanguardia, in grado di proporre giochi sempre nuovi ed innovativi e, soprattutto, in grado di fidelizzare i giocatori tramite bonus e promozioni sempre molto convenienti.

I giocatori

In Italia, il gioco d’azzardo è vietato ai minori di 18 anni, per cui i casino sono tenuti a richiedere un documento d’identità durante la fase di registrazione dell’account. Le statistiche hanno permesso di valutare con precisione il range di età della maggior parte dei giocatori, che varia dai 25 ai 45 anni. La somma media spesa da ogni giocatore, invece, è stata stimata in 50 euro al mese. Numeri molto interessanti riguardano invece le persone che hanno giocato almeno una volta ad uno dei vari giochi online: ben 1.5 milioni di italiani. Di questi, 900mila sono giocatori fissi, che si alternano tra le varie proposte dei casino online con una preferenza maggiore per le slot machine.
E proprio parlando di numeri, va specificato che è molto semplice scegliere uno dei casino regolarmente autorizzati dall’AAMS visto che si tratta di un numero molto ridotto, non superiore a 30. Questo proprio perché l’AAMS richiede degli standard molto rigidi per poter rilasciare le autorizzazioni ad operare online sotto la sua egida. Molto poche anche le case produttrici dei software per il gioco che, ancora di più, devono garantire la massima sicurezza e casualità del software stesso.